Chirurgia delle varici

Scleroterapia delle vene dei capillari
settembre 25, 2014
Cura delle ulcere cutanee
settembre 25, 2014

Chirurgia delle varici

Le varici o vene varicose sono un problema che colpisce frequentemente ampie fasce di popolazione. Si manifesta con un gonfiore della caviglia, con ladilatazione delle vene superficiali, di solito il primo segno di malattia, e con unasensazione di pesantezza e dolore sordo alle gambe. I pazienti che presentano tali sintomi, si lamentano anche del formicolio e prurito agli arti inferiori.

Se il problema delle vene varicose viene trascurato, può portare alle complicazioni come la rottura con conseguente emoraggia alla vena dilatata, l’infiammazione delle vene superficiali (tromboflebite) e l’insufficienza venosa cronica caratterizzata dal gonfiore alle gambe, il gonfiore nella parte interna della caviglia, l’iperpigmentazione e alla fine una ferita aperta di solito molto resistente ai trattamenti!

I fattori naturali più importanti per la comparsa di varici sono l’alterazione e il sottosviluppo delle valvole venose nelle vene superficiali (in questo caso la genetica ha il ruolo più importante), la mancanza di attività fisica, stare seduti, ma anche a piedi per lunghi periodi di tempo, lesioni precedenti alle gambe, la gravidanza, l’ assunzione dei contraccettivi orali e l’alterazione della statica del piede.

Dobbiamo comunque ribadire che il degrado della funzione delle valvole (insufficienza) è la causa principale della comparsa di vene varicose. A causa dell’insufficienza della cosiddetta valvola safenofemorale, si crea un reflusso safenofemorale e il sangue rifluisce dalle vene profonde alle vene superficiali. In questo modo, la pressione della colonna di sangue nel circolo venoso superficiale passa verso il piede, il che porta alla comparsa di vene varicose.

Comments are closed.