La chirurgia plastica ha come finalità quella di porre rimedio ad alcuni difetti del seno quali la:
ipertrofia : ingrossamento di una o entrambe le mammelle.
Viene corretta con interventi di mastoplastica riduttiva ossia di asportazione di parte della ghiandola e della cute eccedente in modo da ottenere il volume desiderato seguita dal riposizionamento della areola e del capezzolo.
La ptosi :abbassamento. Si avvale di tecniche di mastopessi atte a riportare la mammella in posizione alta con riposizionamento del complesso areola-capezzolo.
Ipoplasia : mancato sviluppo di una o tutte e due le mammelle.
In questi casi si ricorre agli interventi di mastoplastica addittiva basati sull’inserimento di protesi mammarie (contenenti gel di silicone) di volume,forma e profilo adeguati.
Ipotrofia : perdita del tono e del volume di una o entrambe le mammelle conseguente a cause varie: gravidanza, allattamento, vecchiaia, dimagrimento). Si corregge con interventi di mastopessi associata a mastoplastica addittiva.
Questa chirurgia,che nella maggior parte dei casi risponde a richieste di natura puramente estetica, è per questo conosciuta anche come chirurgia estetica.

La mastoplastica Additiva

La mastoplastica additiva è l’intervento che consente l’aumento del volume del seno e un miglioramento della forma attraverso l’introduzione di protesi mammarie .
Vengono introdotte con una piccola incisione nascosta nel bordo inferiore dell’areola , nel solco sottomammario o cavo ascellare, a seconda del caso, e collocate sotto la ghiandola mammaria , sotto fasciale, sotto il muscolo grande pettorale o dual plane (parzialmente sottomuscolare e sottoghiandolare). Le protesi disponibili son tonde (che io non prediligo) e anatomiche (“a goccia” che io preferisco)
Quest’operazione non altera le capacità di allattamento, non interferisce con i normali controlli radiologici della mammella e non vi è alcuna evidenza che l’inserimento di protesi abbia una qualche influenza nella insorgenza del cancro mammario.

DETTAGLI UTILI
Durata intervento: 45 min – 1h 30 min
Ritorno al sociale: 7 – 10 giorni
Anestesia: locale con sedazione
Esposizione al sole: dopo 1 mese
Tipo di ricovero: day hospital
Recupero attività sportiva: dopo 6 – 8 settimane

Mastoplastica Riduttiva

L’intervento mira alla riduzione e l’innalzamento del seno .

Viene rimossa parte della cute e dei sottostanti tessuti della mammella, spostando l’areola più in alto e rimodellando i rimanenti tessuti . Le cicatrici necessarie sono la periareolare, la verticale e nel solco mammario più o meno lunga. Tali cicatrici sono generalmente molto sottili e poco apprezzabili dopo circa 3 o 4 mesi.

DETTAGLI UTILI
Durata intervento: 2 h – 3 h
Ritorno al Sociale: 7 – 10 giorni
Anestesia: loco regionale più sedazione
Esposizione al sole: dopo 1 mese
Tipo di ricovero: 1 notte di degenza
Recupero attività sportiva: dopo 6 – 8 settimane

 

Mastopessi

La mastopessi è un ‘intervento volto a rimodellare ed innalzare il seno senza aumentare o diminuire il volume del seno.
L’operazione consiste nella rimozione di parte della cute del seno, uno spostamento verso l’alto dell’areola con il capezzolo e rimodellamento dei rimanenti tessuti . A volta può essere necessario impigare protesi mammarie quando si deve conseguire un maggiore riempimento e tono del seno. Le incisioni molto sottili e lasciano cicatrici poco evidenti.

DETTAGLI UTILI
Durata intervento: 1 h 30 min – 2 h
Ritorno al Sociale: 7 – 10 giorni
Anestesia: locale con sedazione
Esposizione al sole: dopo 1 mese
Tipo di ricovero: day hospital
Recupero attività sportiva: dopo 6 – 8 settimane

 

seno ric