Laserchirurgia ed Elettrochirurgia

Isteroscopia diagnostica ed interventistica
settembre 25, 2014
Endoscopia operativa ginecologica
settembre 25, 2014

Laserchirurgia ed Elettrochirurgia

Elettrochirurgia

L’elettrochirurgia è spesso usata in combinazione con l’escissione per il trattamento di grandi condilomi che si formano nella zona intorno all’ano o alla vulva e che non hanno dato buona risposta ai trattamenti topici (locali).Prima di tutto, l’escissione è usata per rimuovere la massa esterna del condiloma. In seguito, un anello di metallo viene premuto contro il condiloma. Una scarica elettrica viene fatta passare attraverso l’anello per bruciare la parte rimanente della verruca.Rimuovere un grosso numero di condilomi con questa procedura può essere abbastanza fastidioso, quindi viene somministrato al paziente un’anestesia regionale (dove tutto, al di sotto della spina dorsale, viene addormentato, come nell’epidurale).

Chirurgia Laser

La chirurgia laser può essere consigliata per il trattamento di grandi condilomi genitali che non possono essere curati con altri metodi di ablazione fisica perché localizzati in posizioni di difficile accesso, come in profondità nell’ano o nell’uretra (il canale che collega la vescica al pene o alla vulva, attraverso cui passa l’urina).La chirurgia laser può anche essere raccomandata per le donne incinte che non rispondono ai trattamenti con acido tricloroacetico (TCA).Durante la procedura, il chirurgo utilizzerà un laser per bruciare i condilomi. La chirurgia laser può essere praticata in anestesia locale o totale, a seconda del numero e della dimensione dei condilomi.

Comments are closed.