Trattamento dei linfedemi

Cura delle ulcere cutanee
settembre 25, 2014
Beauty Day 27 Ottobre 2014
ottobre 21, 2014

Trattamento dei linfedemi

Il linfedema è una condizione clinica caratterizzata da un enorme ed esagerato accumulo/ristagno di linfa nei tessuti. Il linfedema, tipico degli arti inferiori o superiori, è l’immediata conseguenza di un blocco o di una compromissione del sistema linfatico. In base alle cause scatenanti – analizzate nel precedente articolo – abbiamo distinto il linfedema in primario e secondario. Il linfedema origina sintomi caratteristici, quali edema e sensazione di pesantezza, tensione e indolenzimento dell’arto coinvolto. In questa trattazione conclusiva, dopo aver elencato e descritto i sintomi ricorrenti, analizzeremo le terapie attualmente disponibili. Tuttavia, ricordiamo che non esiste alcuna cura totalmente risolutiva per il linfedema: l’obiettivo della terapia è essenzialmente ridurre quanto possibile l’edema, e migliorare sintomi e disturbi funzionali causati dall’occlusione linfatica.

Sintomi

Il gonfiore cronico degli arti (edema) costituisce indubbiamente il sintomo caratteristico del linfedema. Generalmente, il linfedema si manifesta negli arti inferiori o superiori ed è asimmetrico, ovvero compare in un solo arto. Tuttavia, alcuni pazienti sviluppano il linfedema in entrambe le gambe o le braccia: in simili circostanze, un arto risulta visibilmente più gonfio dell’altro.

Chiaramente, non tutti i linfedemi sono uguali: il gonfiore può essere più o meno importante in base alla gravità della condizione. In alcuni pazienti si osserva un lieve gonfiore dell’arto colpito, mentre in altri il quadro clinico può degenerare in vera e propria elefantiasi.
Oltre all’edema cronico, il paziente affetto da linfedema può lamentare altri sintomi, di seguito elencati:

  • Alterazione della cromia della pelle. Lungo l’arto colpito dal linfedema, non è raro osservare una variazione della cromia della cute: la pelle tende a scolorire e diviene lucida
  • Difficoltà di muovere o piegare l’arto colpito da linfedema
  • Ispessimento della pelle
  • Pelle fragile, suscettibile alle infezioni
  • Percezione costante di appesantimento e costrizione dell’arto affetto da linfedema
  • Prurito e tensione della pelle dell’arto coinvolto

Il lindefema non è una malattia dolorosa in sé; piuttosto, il “dolore” riportato dai pazienti è riferito alla costante sensazione di oppressione, conseguenza del gonfiore localizzato.

 

Comments are closed.