Benessere delle gambe: cosa fare?

Spesso, erroneamente, trascuriamo la salute delle nostre gambe. Quando si pensa a gambe belle e sane, la nostra mente va subito alle donne. In realtà tutti noi dovremmo occuparci delle nostre gambe, anche se oggi complice, la vita sedentaria, la cattiva alimentazione e la scarsa o assente attività fisica rendono il compito arduo.
In questo articolo vorremo consigliarvi piccoli accorgimenti che possano aiutare le nostre gambe, fermo restando che per qualsiasi patologia è sempre bene rivolgersi al proprio medico.

Perché le gambe si gonfiano?

Con l’aumentare della temperatura esterna, la circolazione sanguigna si rallenta a causa della vasodilatazione dei capillari venosi, questo fenomeno porta ad un ingolfamento del sistema linfatico e quindi alla sensazione di pesantezza alle gambe e di gonfiore.
Come curare il benessere delle nostre gambe
Esistono diverse accortezze e alcuni rimedi naturali per salvaguardare il benessere delle nostre gambe. Di seguito ne elenchiamo alcuni.

Curare l’alimentazione

Dovrebbe essere una buona abitudine per tutto l’anno, ma soprattutto d’estate, è bene seguire una dieta ricca di frutta e verdura, evitando bevande gassate o alcolici, prediligendo l’acqua o centrifugati di frutta.
Importante ridurre al minimo il consumo di tutti quegli alimenti che contengono zuccheri raffinati, grassi o comunque che sono elaborati per la digestione.

Fare movimento

Non è necessario avere un abbonamento in palestra per prenderci cura delle nostre gambe.
L’importante è muoverle, magari facendo delle lunghe passeggiate al tramonto quando le temperature iniziano ad essere più miti. Aiuterebbe molto, durante la giornata lavorativa, ricordarci di alzarci dalla scrivania per muoversi, magari facendo 5 minuti di pausa e camminando un po’ per il corridoio. Qualsiasi sia il modo per fare attività che avete scelto, è bene avere una frequenza di movimento di almeno 3-4 volte a settimana.

Doccia fredda

Anche se inizialmente potrebbe essere traumatica, dopo una calda giornata passata in giro, un rimedio di sicuro successo per il benessere delle nostre gambe è concedere loro una bella docciatura fredda.
La docciatura fredda, che durerà non più di 5-10 minuti, sarà utile a riattivare il microcircolo. Finita la docciatura far riposare le gambe tenendole sollevate magari poggiate su un rialzo. In questo modo la circolazione verrà agevolata.

Massaggi

I massaggi eseguiti con calma e delicatezza aiutano la riattivazione del drenaggio dei liquidi tramite il sistema linfatico.
É importante compiere il massaggio con movimenti rotatori partendo sempre dal basso, quindi dalla caviglia e salendo piano piano fino al ginocchio. L’effetto può essere amplificato ammorbidendo la pelle con alcune gocce di oli essenziali al rosmarino o al limone.

Rimedi naturali

D’estate, o chi lavora per molte ore in piedi, soffre di pesantezza alle gambe, per fortuna esistono diversi rimedi naturali a cui ricorrere che ci aiutano ad alleviare questi disturbi in modo non invasivo.

Tisane

Un aiuto potrebbe essere quello di utilizzare alcuni infusi di erbe per fare delle tisane, per esempio per la ritenzione idrica si utilizzano le tisane di fieno greco e timo; se invece il problema è più legato alla circolazione sanguigna, allora sarà utile farsi preparare dalla propria erboristeria un infuso di menta, foglie di mirtillo, centella asiatica, finocchio e amamelide.

Impacchi di tè verde

Quando d’estate la stanchezza delle gambe si fa sentire, è utile procedere direttamente con degli impacchi di tè verde sulle gambe e sulle caviglie.
Bisogna mettere in infusione una notte intera il tè verde in acqua bollente, successivamente si filtrarlo. Quando sarà freddo si immergono delle garze di cotone nel liquido e dopo averle strizzate si devono applicare sulle gambe finché il sollievo non sarà evidente.